"CAPRICCIO" ALLA WIENER STAATSOPER

22.06.2022

L'opera Capriccio parla di un'opera in corso di scrittura. La trama delinea una giornata nel salone della giovane vedova, amante dell'arte, la contessa Madeleine, attorno alla quale si svolgono gli eventi. Come una musa, Madeleine ispira gli artisti che la circondano. In primis il poeta Olivier e il compositore Flamand, entrambi innamorati di lei e che sperano di conquistare il cuore della bella contessa con le loro creazioni artistiche. Tuttavia, non riesce a decidere tra loro due. Un'altra rivalità esiste tra Flamand e Olivier, ovvero la questione dell'importanza delle parole e della musica: le parole o la musica hanno la precedenza - prima la musica dopo le parole, o è il contrario: prima le parole dopo la musica? I due attendono una decisione in merito da parte della Contessa, la quale però si rende conto che solo l'unione di parole e musica può raggiungere la perfezione artistica: "L'uno vive nell'altro e cerca l'altro". Il regista teatrale La Roche dalla mentalità pratica assume una posizione molto diversa. Per lui, tutto ciò che conta è il dramma, il fascino del pubblico e la musica memorabile. Di conseguenza, vuole provare una grande esibizione in omaggio per celebrare il compleanno della contessa. Al posto della datata festa, la Contessa esprime il desiderio di una nuova opera. Il Conte, suo fratello, propone "un po' maliziosamente", di utilizzare gli eventi della giornata "attuale" appena vissuta, comprese le accese discussioni sull'importanza delle parole e della musica, come trama dell'opera.

L'idea incontra l'approvazione generale e l'azienda si disperde. Rimasta sola, la contessa dice al maggiordomo che Olivier la farà visita la mattina seguente in biblioteca per sapere da lei quale sarà la conclusione della prevista nuova opera, in altre parole quale sarà la sua decisione finale sulla superiorità delle parole o musica. E quindi anche la sua scelta: Olivier o Flamand. Poiché Olivier apparirà in biblioteca alla stessa ora di Flamand, con il quale anche la contessa ha preso appuntamento nello stesso luogo, non ci sarà però decisione. Il finale dell'opera rimane irrisolto. In cerca di una risposta, Madeleine si rivolge al suo specchio: "C'è un finale che non sia banale?"