DANSE FANTASQUE

22.12.2022

Il 2022 è stato proclamato Anno Europeo dei giovani. Il 1° marzo è stato emanato, dal Governo, un provvedimento per l'attuazione delle celebrazioni nazionali il cui programma è stato presentato a Roma il 24 marzo.

Quello in corso è un anno difficile, specie per i giovani duramente colpiti dalle conseguenze dell'emergenza pandemica: la loro vita sociale e culturale è stata drasticamente ridotta, in alcuni casi annullata. A risentire delle pesanti restrizioni, sono state soprattutto le espressioni di creatività individuale e della vita culturale collettiva. A ciò si aggiungono le incertezze e le tensioni del quadro internazionale, con la crisi che ha posto, tra gli altri, il tema dell'allargamento dell'U.E, divenuto oggi di straordinaria attualità, sempre più legato a questioni di relazioni esterne dell'Unione.

In questo quadro, tenuto conto dei contenuti delle linee generali del predetto programma dell'Anno Europeo dei Giovani, il Comune di Genova ha elaborato, con il supporto del Teatro Carlo Felice, un articolato progetto dedicato alla creatività alle arti performative per esplorare come, oggi, i mestieri tradizionali dello spettacolo possano offrire grandi opportunità professionali ai giovani, anche grazie alle moderne tecnologie e nuovi strumenti di comunicazione.

Il progetto de "Danse Fantasque" è realizzato in collaborazione con la Città di Tirana "Capitale Europea della Gioventù" e la Scuola Nazionale di Coreografia di Tirana che prevede la rappresentazione de:


LA BOUTIQUE FANTASQUE

23 dicembre 2022 - ore 19.30

Sala Maestrale, Magazzini del Cotone, Porto Antico

di Ottorino Respighi su musiche di Gioachino Rossini

Coreografia Valerio Longo

Scene e costumi Leonida Cristiano Fabrizio

CONCERTO N. 4 PER VIOLINO E ORCHESTRA

di Niccolò Paganini

Coreografia Patrick de Bana

Scene e costumi Leonida Cristiano Fabrizio

In particolare il progetto tende a porsi quale iniziativa volta a promuovere, specie tra i giovani, il messaggio proprio della cultura e l'universalità dei linguaggi della danza e della musica, promuovendo la tradizione culturale genovese e rafforzando, nell'Anno Europeo dei Giovani, il legame tra l'Italia e i Paesi dell'area balcanica, segnatamente l'Albania.

Su tali principi il Carlo Felice ha realizzato, sempre nell'ambito di tale progetto, il balletto "La Boite à joujoux" di Debussy e Children's Corner di Debussy in collaborazione con il Balletto Fondazione Formazione Danza e Spettacolo "For Dance" ETS che ha visto la partecipazione di oltre 2000 bambini e ragazzi in occasione di 11 rappresentazioni tenutesi nelle settimane scorse al Teatro Auditorium del Carlo Felice.

L'accesso alla serata è a titolo gratuito con biglietti che potranno essere ritirati presso la biglietteria dell'Opera Carlo Felice (massimo 4 a persona).

La biglietteria è aperta dalle ore 8.30 alle ore 19.30 da lunedì a venerdì. Nella giornata del 23 dicembre, data dello spettacolo, i biglietti potranno essere ritirati in biglietteria fino alle ore 15.00 e fino alle ore 19.45 presso la Sala Maestrale di Porto Antico.