FESTIVAL MILANO MUSICA A PALAZZO REALE

31.05.2022
Alberto Posadas_© Harald Hoffmann, Ed. Durand
Alberto Posadas_© Harald Hoffmann, Ed. Durand

Il Festival Milano Musica torna a Palazzo Reale, protagonista il contrabbasso di Dario Calderone nella Sala delle Otto Colonne accanto alle Allegorie, otto dipinti su tela opera del pittore austriaco Martin Knoeller, mercoledì 1° giugno alle ore 20.

Al centro del programma una pietra miliare della storia del contrabbasso, Voyage That Never Ends di Stefano Scodanibbio che ha accompagnato lo stesso autore per quasi tutta la sua vita. Come scrive Dario Calderone "la singolare decisione del compositore di non notare il brano con un sistema convenzionale ne ha trasportato, a mio avviso, l'esistenza nel territorio della musica popolare strumentale. L'unico possibile passaggio di Voyage That Never Ends era quindi quello della trasmissione orale, in senso maieutico; ho avuto il privilegio di divenire ricettore di questa tradizione negli ultimi mesi della sua vita nel mondo che definiamo reale, parola per parola, nota per nota"

In prima esecuzione assoluta il nuovo lavoro di Alberto Posadas Simas (co-commissione internazionale tra Milano Musica, De Link-Nieuwe Muziek Tilburg e November). Un brano che indaga nel territorio in parte inesplorato dei suoni multifonici e in cui la delicata produzione di questi suoni fa sì che la composizione si adatti inevitabilmente alle caratteristiche acustiche della sala, oltre che al corpo dell'esecutore, rendendo l'epifania del suono mai uguale a se stessa.

Un programma che avvicina dunque un nuovo lavoro composto appositamente per l'esecutore "al quale è dedicato, nella speranza che lo faccia suo" - come scrive lo stesso Posadas - a un brano riproducibile grazie al profondo legame tra musicista e compositore, per riflettere sulla necessità di sinergia e dialogo che fondano l'atto creativo e musicale.

Milano Musica e il Teatro alla Scala, insieme agli artisti ospiti del festival, dedicano i concerti alla pace e ai valori democratici di umanità, fratellanza e solidarietà tra i popoli. Il 10% degli incassi di tutto il Festival sarà destinato al Fondo #MilanoAiutaUcraina promosso da Fondazione di Comunità Milano onlus.