L’AMBASCIATORE D’ITALIA IN OMAN ADORA L’OPERA E APPREZZA LA RANCATORE

25.01.2013

( di Alessandra Giorda) Carissimi lettori con immenso piacere Vi presento S.E. l'Ambasciatrice d'Italia in Oman , Paola Amadei. Donna colta e dolcissima che direttamente dalla capitale dell'Oman ha rilasciato l'interessante intervista a seguire. Ieri c'è stata la Première di Traviata al Royal Opera House di Mascate che ha riscosso un notevole successo. Ha apprezzato la soprano Desirée Rancatore ( clicca nel menù BREAKING NEWS DELLA LIRICA), ci racconta della serata , della sua passione per l'Opera e di quella degli omaniti che la stanno scoprendo con molti giovani al seguito.

D: Ieri sera 22 ottobre il soprano Desirée Rancatore al Teatro Royal Opera House di Mascate, ha interpretato Violetta. La Traviata è rappresentata per la prima volta in Oman. Ha già avuto modo di apprezzare la Rancatore in qualche sua esibizione?

R: Non avevo avuto occasione di apprezzare la Rancatore( foto a sinistra) e sono stata davvero lieta di avere avuto questa opportunita'. E' stata eccezionale. Una bellissima voce. Il pubblico ha fortemente apprezzato la sua interpretazione.

D: Quest'anno è il bicentenario della nascita di Verdi, non a caso La Traviata a Mascate. Quale considerazione si ha del grande Giuseppe Verdi in Oman?

R :Gli omaniti si stanno avvicinando all' Opera che e' relativamente nuova in questa regione. Consideri che la Royal Opera House ( foto a destra) ha avviato la sua attività' nel 2011. Si tratta dunque della prima rappresentazione della Traviata. Un primo tributo al Maestro si e' avuto con gli artisti del Teatro San Carlo di Napoli lo scorso 19 settembre. E' stato uno enorme successo. Ripreso su tutti i quotidiani, lo spettacolo ha avuto una straordinaria eco. Tra i miei compiti la promozione della cultura italiana riveste un ruolo fondamentale. Sosteniamo dunque le iniziative culturali a cominciare dalla mostra sulle Partiture verdiane che e' patrocinata dal Ministero degli Esteri Italiano e che si inaugura oggi alla Royal Opera House di Mascate.

D:Che tipo di persone a Mascate vanno a teatro a vedere l'Opera? C'è una cultura in tal senso anche tra i giovani o è solo per una nicchia intelletual-chic ?

R: Il grande pubblico si sta avvicinando all'Opera che e' un genere nuovo nel Paese. La Royal Opera House promuove e facilita questo avvicinamento attraverso presentazioni alla stampa del proprio programma ed anche delle presentazioni degli spettacoli. Vedo parecchi giovani e mi fa molto piacere. Vedo anche un gran numero di turisti, dalla regione. Per noi italiani l' Opera e' anche un mezzo per favorire l'insegnamento della lingua italiana e diffondere la nostra straordinaria cultura.

D: A Lei piace l'Opera ? Qual è la sua preferita è perchè?

R: Adoro l' Opera da sempre. La musica in generale riveste una parte molto importante nella mia vita. Ho studiato chitarra classica e piano. Non posso dirle un' opera preferita, prediligerei una a scapito delle altre e proprio non potrei. E comunque la lista sarebbe troppo lunga.

D: Quali altre Opere italiane sono state rappresentate in Oman ed hanno avuto successo?

R: Tuttora si parla dello straordinario successo della Turandot dell' Arena di Verona diretta dal Maestro Zeffirelli. Non ero ancora arrivata a quel tempo, ottobre 2012. Quest'anno ho assistito al Barbiere di Siviglia del Teatro San Carlo di Napoli. E' stato un successo straordinario. Non solo per il numero delle rappresentazioni ma anche per l'eccezionale accoglienza che ha avuto il pubblico. Una vera e propria ovazione, tutta meritata. Gli artisti, la direzione hanno fatto un lavoro eccezionale. Sono stata particolarmente lieta e onorata di ospitare nella Residenza italiana la premiazione degli artisti. Ieri, il 22 ottobre e' andata in scena la prima della Traviata presentata dal Macerata Opera Festival. Ha ricevuto un eccellente riscontro da parte del pubblico.

D: Cosa apprezza la popolazione del Paese che La ospita dell'Italia?

R: La bellezza ma anche alla qualità delle nostre produzioni. Direi la cultura, la nostra arte, il nostro stile di vita. Un numero sempre maggiore di omaniti visita l' Italia.

D: Oman, come Emirati Arabi e Qatar, Paesi famosi nel mondo per lo sfarzo ed il lusso. Quali altri potenzialità ha Oman e come guarda alle economie emergenti?

R: L' Oman sta investendo molto nel turismo. E' un paese di grande storia e bellezza. Il turismo e' una componente molto importante anche nel contesto della diversificazione dell'economia dal petrolio. Presenta dunque molte opportunita' considerati gli investimenti che sta effettuando nel settore infrastrutturale e industriale: settori in cui le eccellenze italiane sono ben note. A cio' si aggiungono le opportunita' per i beni del Made in Italy che sono qui fortemente apprezzati ma non ancora sufficientemente diffusi.