LA MUSICA DAL VIVO DI NUOVO AL COMUNALE CON “L'ESTATE DEL BIBIENA”

03.06.2021
Bohème_I_cast_Stavinsky (Colline)_Bonsignore (Schaunard)_Sicilia (…65©RoccoCasaluci
Bohème_I_cast_Stavinsky (Colline)_Bonsignore (Schaunard)_Sicilia (…65©RoccoCasaluci

Nel giorno del solstizio d'estate, che coincide anche con la celebrazione della Festa della Musica, il Teatro Comunale di Bologna inaugura la rassegna intitolata "L'estate del Bibiena", prevista all'interno del teatro, con un concerto straordinario che a un anno di distanza vede tornare sul podio dell'Orchestra della fondazione lirico-sinfonica bolognese Michele Mariotti, il quale ne è stato prima Direttore principale e poi Direttore musicale dal 2008 al 2018. Mariotti era infatti stato protagonista del concerto della prima riapertura del Comunale dopo il lockdown lo scorso 25 giugno. Per questo nuovo appuntamento, in programma lunedì 21 giugno, il direttore d'orchestra pesarese propone l'Ouverture dalla Semiramide di Gioachino Rossini, l'Ouverture da concerto Othello Op. 93, B. 174 di Antonín Dvořák e la Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73 di Johannes Brahms. La mattina del concerto la prova generale delle 10.30 è aperta agli Under30 a un prezzo simbolico di 2 euro.

Per il ritorno della lirica con il pubblico nella Sala Bibiena, che manca dalla Madama Butterfly del febbraio 2020, bisogna invece segnare in calendario la data del 29 giugno: il titolo è La bohème di Giacomo Puccini con la regia di Graham Vick, premiata con l' "Abbiati" quale miglior spettacolo del 2018, e la direzione di Francesco Ivan Ciampa, che rimarrà in cartellone per un totale di 12 recite fino al 12 agosto. L'allestimento viene presentato in una versione rivista per rispettare le misure anti-coronavirus, sia dal punto di vista registico sia per quanto riguarda gli organici di orchestra e coro che sono stati appositamente ridotti. Nel cast si alternano nei ruoli principali Benedetta Torre e Karen Gardeazabal come Mimì, Francesco Castoro e Alessandro Scotto di Luzio nei panni di Rodolfo, Valentina Mastrangelo e Nina Solodovnikova in quelli di Musetta, Andrea Vincenzo Bonsignore e Vincenzo Nizzardo nella veste di Marcello. Presenting Partner dello spettacolo è Marchesini Group S.p.A.

L'Orchestra del Teatro Comunale è protagonista di due concerti: il primo il 14 luglio con Riccardo Frizza sul podio che propone pagine di Beethoven, Mozart e Brahms, il secondo il 17 luglio diretto da Salvatore Percacciolo, con le voci del mezzosoprano Eleonora Filipponi e del tenore Pierluigi D'Aloia, provenienti dalla Scuola dell'Opera, in un programma tra Rossini, Händel, Mozart e Mendelssohn.

Ulteriori due concerti sono invece interpretati dal Coro del TCBO guidato da Alberto Malazzi: giovedì 15 luglio con Nicoletta Mezzini al pianoforte per la serata intitolata "Il salotto di Rossini" e mercoledì 28 luglio con Edoardo Catemario alla chitarra per il programma dal titolo "Ya viene la noche".

Spazio, poi, ai giovani talenti con l'Orchestra della Scuola dell'Opera impegnata in due concerti, denominati "Sinfonica Next", mercoledì 7 luglio e martedì 13 luglio, entrambi diretti da Marco Boni, con solista nella prima serata il violinista Boris Belkin - in collaborazione con l'Accademia del Violino di Imola - e nella seconda i cantanti della Scuola dell'Opera e della Bernestein School of Musical Theater.

Tutti gli appuntamenti sono in programma alle ore 20.00.

Il cartellone dell'"Estate del Bibiena" è completato da una giornata di studi sul tema 'Lohengrin' a Bologna (1871) e le sue conseguenze, ospitata nel Foyer Respighi venerdì 25 giugno dalle 15.30 alle 18.30, dedicata ai 150 anni dalla prima rappresentazione italiana di un dramma musicale di Richard Wagner, avvenuta proprio al Teatro Comunale. La giornata di studi è promossa in collaborazione con "Il Saggiatore musicale" e Athena Musica.

Giorgio Comaschi
Giorgio Comaschi

Come anteprima della rassegna estiva, martedì 15 giugno il Teatro Comunale di Bologna apre le porte al pubblico, sia per la mostra di Nino Migliori "Oltre il sipario", sia per il racconto-monologo di Giorgio Comaschi "Bologna, storia di una città (dagli Etruschi ad oggi)", in programma alle ore 20.00 e in replica mercoledì 16 giugno alla stessa ora. Lo spettacolo è accompagnato dalle immagini messe a disposizione dall'Archivio della Cineteca del Comune di Bologna e dalla musica interpretata dall'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Valentino Corvino, che è stato anche autore e trascrittore delle pagine che faranno da punteggiatura a tutta la narrazione. Da Gioachino Rossini ad Arcangelo Corelli, da Jacopo da Bologna a Lucio Dalla, il repertorio scelto è un racconto in musica parallelo, che vuole rendere omaggio ad alcuni dei compositori e dei brani che dal medioevo ad oggi hanno segnato la fulgida storia di uno dei più importanti centri di creazione e produzione musicale del mondo. Presenting partner e Main sponsor dell'evento è Banca di Bologna; supportano inoltre l'iniziativa Comune di Bologna, Gruppo Unipol e Gruppo Hera.

La rassegna "L'Estate del Bibiena" è realizzata grazie al sostegno di Gruppo Hera.

I biglietti per lo spettacolo di Giorgio Comaschi "Bologna, storia di una città (dagli Etruschi ad oggi)", da 15 e a 20 euro, sono in vendita a partire dal 4 giugno.

I biglietti per il concerto del 21 giugno diretto da Mariotti, da 15 a 25 euro, e per La bohème, da 15 a 30 euro, sono in vendita a partire dal 9 giugno.

A partire dal 16 giugno sono in vendita i biglietti per i concerti con l'Orchestra e con il Coro, al prezzo unico di 10 euro, e quelli della "Sinfonica Next" con la Scuola dell'Opera al prezzo unico di 5 euro.

Le informazioni sulle modalità di acquisto, sui punti vendita e sugli orari di biglietteria sono disponibili a questo link (scheda biglietteria) e su www.tcbo.it.

Per l'acquisto dei biglietti potrà essere utilizzato il voucher emesso per spettacoli e concerti del Teatro Comunale di Bologna annullati causa Covid-19 nel corso della Stagione 2020.

L'accesso agli eventi in programma al Teatro Comunale di Bologna avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.