LE TRE AMERICHE DI IVES, GLASS E NORMAN INAUGURANO RAI NUOVAMUSICA CON MCADAMS E DINNERSTEIN

In prima italiana Play di Andrew Norman accanto aThe Unanswered Question di Charles Ives e al Terzo Concerto per pianoforte di Philip Glass

Giovedì 31 ottobre alle 20.30 all'Auditorium di Torino e in diretta su Radio3

Quattro grandi serate per un'esplosione di suoni dal Novecento al terzo millennio. Riparte Rai NuovaMusica, la consueta rassegna dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dedicata alla musica contemporanea, distribuita nel corso della Stagione 2019/2020 con quattro concerti sinfonici in serata unica - trasmessi in diretta o registrati da Radio3 - in programma il 31 ottobre, il 30 gennaio, il 13 febbraio e il 2 aprile all'Auditorium Rai "Arturo Toscanini" di Torino.

Le tre Americhe di Charles Ives, Philip Glass e Andrew Norman, dalla modernità ad oggi, sono al centro del primo appuntamento affidato alla bacchetta di Ryan McAdams, giovedì 31 ottobre alle 20.30 e in diretta su Radio3. Al suo ritorno con l'OSN Rai dopo i concerti nel 2017 con David Garrett e nel 2016 con Mario Brunello per la tournée della compagine Rai nell'Italia meridionale, McAdams si è affermato come uno dei direttori americani più versatili e brillanti della sua generazione. Grande sostenitore del repertorio novecentesco e contemporaneo, propone in apertura The Unanswered Question, pagina fra le più note di Charles Ives, che la concepì insieme a Central Park in the Dark nel 1906. Eseguita per la prima volta a New York nel 1941, è un pezzo di contenuto metafisico, per organico variabile, in cui gli strumenti interpretano il ruolo dell'eroe che si interroga sul senso dell'esistenza, il confuso tentativo degli uomini di afferrare l'«invisibile risposta» e il silenzio dei Druidi «che sanno, vedono e non sentono nulla».

Segue il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra d'archi composto da Philip Glass nel 2017 per la solista Simone Dinnerstein e da lei interpretato a Boston lo stesso anno con l'orchestra da camera A Far Cry. Da allora il brano è stato eseguito più volte nel mondo e persino inciso dalla pianista americana, già protagonista con l'Orchestra Rai al Festival di Primavera nel 2015. Con la sua vena romantica unita all'austerità meditativa del tardo minimalismo di Glass, il Terzo Concerto aderisce perfettamente allo stile raffinato della Dinnerstein, apprezzata tanto come interprete di Bach, Ravel, Copland e Gershwin quanto di autori contemporanei quali Philip Lasser e Gene Pritsker, fino alle incursioni nel mondo della canzone e in quello jazzistico.

Chiude la prima italiana di Play, sinfonia per orchestra di Andrew Norman, scritta nel 2013 su commissione della Boston Modern Orchestra Project e riveduta per la Los Angeles Philharmonic nel 2016. Concepita per un vasto organico, trasferisce il triplice significato del titolo - "play" inteso come atto fisico del suonare, gestualità teatrale e conflittualità da videogioco - in una scrittura orchestrale densa e tentacolare che riflette le fratture sociali del nostro tempo.

Dopo la serata inaugurale, Rai NuovaMusica tornerà giovedì 30 gennaio con il virtuoso del mandolino Avi Avital, che interpreterà brani scritti per lui da Avner Dorman e Giovanni Sollima sotto la direzione di Ryan Bancroft, accanto a Masaot/Clocks without Hands composto da Olga Neuwirth per il centesimo anniversario della morte di Gustav Mahler. Seguirà giovedì 13 febbraio il concerto di Marco Angius, impegnato con i richiami beethoveniani di Absolute Jest di John Williams - che sarà eseguito dal Quartetto Henao - le atmosfere rarefatte di Central Park in the Dark di Charles Ives e il triplice omaggio a Luigi Nono, Franco Donatoni e Bruno Maderna nei rispettivi anniversari. La rassegna si chiuderà giovedì 2 aprile con la violinista Carolin Widmann, che eseguirà il Secondo Concerto composto dal fratello Jörg e a lei dedicato. Sul podio Andris Poga, chiamato a dirigere anche la Sinfonia n. 15 in la maggiore di Dmitrij Šostakovič, con cui nel 1971 l'autore si congedò dalla forma sinfonica dopo aver attraversato le più travagliate avventure musicali del Novecento.

I biglietti per i quattro concerti di Rai NuovaMusica sono proposti al prezzo unico di 5 euro per tutti e 3 euro per gli under 35. L'ingresso è gratuito per gli abbonati alla Stagione sinfonica 2019/2020. Informazioni: 011.8104653 - biglietteria.osn@rai.it - www.osn.rai.it

Comunicato Stampa