SOLLIMA E MCADAMS TRA PURCELL E KURT COBAIN CON L’ORCHESTRA RAI

21.06.2021
Giovanni Sollima_@Francesco Prandoni
Giovanni Sollima_@Francesco Prandoni

Mercoledì 23 giugno a Torino, in diretta su Radio3 e in live streaming su www.raicultura.it

Dal barocco di Henry Purcell al rock alternativo dei Nirvana: è il viaggio musicale scelto da Giovanni Sollima per il terzo appuntamento di "Rai Orchestra Pops", il ciclo di concerti dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai cheesplora i confini tra il linguaggio classico, il rock, la musica per il cinema, il crossover e lo swing. La serata, aperta a un massimo di 200 persone, è in programma mercoledì 23 giugno alle 20 all'Auditorium Rai "Arturo Toscanini" di Torino, ed è anche trasmessa in diretta su Radio3 e in live streaming sul portale di Rai Cultura. Sul podio è impegnato il direttore d'orchestra americano Ryan McAdams, già protagonista del primo appuntamento di "Rai Orchestra Pops" dello scorso10 giugno.

In apertura le Variazioni Concertanti per orchestra op. 23 di Alberto Ginastera, scritte in un periodo difficile per il compositore argentino, dove centrali erano i conflitti politici con il governo di Perón, che lo costrinsero a dimettersi da direttore del conservatorio di musica dell'Università Nazionale di La Plata. Impregnate di materiali folkloristici e tradizionali, che Ginastera personalizza arricchendole con danze argentine, virtuosismi e ritmi jazz, le Variazioni furono dirette per la prima volta nel giugno 1953 da Igor Markevitch a Buenos Aires.

A seguire Terra con variazioni, che vede Giovanni Sollima nella doppia veste di compositore e violoncellista solista. Nato nel 2015 come jingle, in occasione dell'Expo milanese, e successivamente rielaborato per Orchestra, il pezzo è un viaggio sonoro che riecheggia il tessuto urbano, il lavoro degli artigiani, i sapori e gli odori della terra perduti.

Si prosegue con un omaggio a Kurt Cobain, frontman della band grunge dei Nirvana, con tre brani per violoncello e archi: Pollye Smells like teen spirits tratti da Nevermind - il secondo album del gruppo che quest'anno compie trent'anni: uscì il 24 settembre 1991 - e Dumb,contenuto nell'ultimo disco In Utero, pubblicato nel 1993, un anno prima della prematura scomparsa di Cobain. Ballate malinconiche la prima e la terza, lamento di angoscia e canzone simbolo dei Nirvana la seconda, sono tutti pezzi concepiti su una base armonica essenziale,quasi primigenia, in qualche modo affine alla musica di Henry Purcell,compositore molto caro a Sollima. Proprio di Purcell, a inframmezzare la musica di Cobain, viene eseguita la trascrizione del violoncellista di Strike the Viol, tratta dall'ode Come ye Sons of Art della raccolta di canzoni Orpheus Britannicus, pubblicata postuma a Londra.

I biglietti per il concerto, proposti al prezzo unico di 25 euro, sono in vendita online sul sito dell'OSN Rai e, previo appuntamento da prendersi telefonicamente o via email, presso la biglietteria dell'Auditorium Rai di Torino. Il pubblico in sala sarà accolto nel rispetto delle più recenti norme per il contenimento della pandemia.