UN'AIDA SPETTACOLARE CON NUNZIA SANTODIROCCO

Il 17 luglio scorso un' Aida veramente bella in scena all'Arena di Verona . Tutto il cast è stato molto convincente sotto la magistrale regia di Gianfranco De Bosio. Scenografie , scene e costumi hanno lasciato a bocca aperta tutti gli spettatori. Atmosfere spettacolari e cavalli bianchi coadiuvati da ricchezze sceniche hanno rapito gli spettatori.
Luciana D'Intino (Amneris), Stefano La Colla (Radames), Alberto Mastromarino (Amonasro), Carlo Cigni (II Re dell'Egitto), Sergei Artomonov (Ramfis), Francesco Pittari (Un Messaggero), Elena Serra (Sacerdotessa) hanno dato prova di professionalità e sono stati bravi ed equilibrati nei loro ruoli. Laciana D'Intino ha spiccato per la sua esibizione quasi superba, come lei sa fare. Da sottolineare la bravura del mezzosoprano nella prima scena del secondo atto , quando la principessa egizia rivela alla schiava il proprio amore per Radames . Stefano La Colla con Celeste Aida si è distinto ed imposto ad un pubblico molto esigente. Dovrà ancora migliorare qualche dettaglio , ma promette molto bene.

Nunzia Santodirocco è stata la vera rivelazione della serata ! Meravigliosa ! Il suo debutto in Arena è stato fortunato. Ha sostituito l'indisposta Zanettin e da cover ha trionfato. Giuseppe Verdi dall'aldilà non potrà che essere fiero del soprano che si è attenuta scrupolosamente alla "vera" Aida del M° di Busseto. Infatti è un'opera lirica dove Verdi ha creato un universo in cui tutti hanno perso la loro casa ed il diritto di esistere , nutrendosi solo di sogni ed utopie e per quanto riguarda il soprano Santodirocco ne è stata degna interprete anche sotto il profilo psicologico, dove si nota uno studio e approfondimento notevole dell'artista Non solo si è dimostrata una cantante lirica a 360°, con ingredienti quali doti musicali , splendida voce, presenza scenica , ma sono emerse anche le capacità recitative. Non solo cantante, ma anche attrice in un' Aida passionale e struggente . Perfetta nei duetti con Amneris , in quelli del terzo atto con Amonasro e Radames . Superba nel finale ! La Santodirocco ha ricevuto gli applausi di un pubblico attento e preparato senza contare le numerose richieste di autografi .

Impossibile non menzionare la nota coreografa Susanna Egri che ha superato se stessa. Pubblico in visibilio per i primi ballerini Amaya Ugarteche, Alessia Gelmetti, Evghenij Kurtsev e Antonio Russo e tutto il corpo di ballo coordinato dal M° Gaetano Petrosino.